Se non provi a correrla, non ce la farai mai.

E invece ce l’ho fatta. Ufficialmente 8,7 km, per il mio sportwatch 8,96 km (cioè 9, cioè solo uno in meno alla We Own The Night).

Ho corso 9 km.

Avete presente il caldo atroce che faceva oggi? Avete presente che ho iniziato la mia frazione di staffetta (l’ultima) alle ore 13, e lungo tutto il tragitto non c’era manco un filo d’ombra, e manco un filo di tifo, e (ormai) manco più un filo d’acqua?

Però.

Però avevo un’amica che ha corso con me, al mio fianco, al mio ritmo, dall’inizio alla fine, pur non essendo iscritta: Ludo, se non ci fossi stata tu, con la tua presenza discreta e i tuoi #devemorire, non avrei tagliato il traguardo.

Però mi ero caricata prima. Ragazzi, vi direi di iniziare a correre solo per l’energia indescrivibile che si respira quel giorno. Ho iniziato a whatsappare con Filippa mentre facevo colazione: che ti metti? Come arrivi là? A che ora ci vediamo? Sono stata due ore ferma a Pagano in attesa della mia compagna di staffetta per il passaggio del testimone: ho urlato come una pazza ad ogni passaggio dei Red Snakes, che si stavano portando a casa un pezzo di felicità (Davide, i tuoi primi 42k da vero campione li porto nel cuore quasi come se li avessi fatti io).

Però avevo in testa le sue parole: “Corri Elena corri e non farti fermare”. Era una missione, non era una semplice corsetta.

Lo ammetto, non è stata dura: di più.

Al terzo chilometro ho iniziato a dire noncelafacciopiù.

Al quarto chilometro ho visto gente star male (e provate voi a non farvi suggestionare, quando vedete una barella sul percorso).

Al quinto chilometro mi sono fermata perchè stavo male pure io, ho fatto 10 metri a piedi, poi col cavolo che volevo fare il resto marciando: sono ripartita.

Al sesto chilometro, lungo Corso Sempione chenonfinivapiù, ho trovato una bottiglietta d’acqua (perchè erano finite pure quelle, a peggiorare la situazione solediferragosto) e me la sono versata in testa: miss Maglietta Bagnata della Milano City Marathon, ma almeno ho scongiurato l’insolazione.

Poi c’è stato il settimo chilometro che mi ha ricordato un bacio trattenuto, e poi l’ottavo in cui ho anche risposto al telefono perchè mia madre si preoccupava di sapermi ancora viva.

Ho tagliato il traguardo mano nella mano con Ludo, mentre tutti gli altri Red Snakes avevano già finito di fare il picnic nel parco. Ma chissenefrega, lenta ma fiera li ho fatti tutti, i miei quasi9chilometri.

E ora datemi del carboidrato violento, perchè stasera è lecito tutto, senza misura.

PS 1. lo scrivo qui così lo leggete tutti e potete cazziarmi se non lo rispetto: mai più correre con le cuffie per la musica. Mai più. Devo sentirla bene, questa libertà, quando vado a conquistarmela.

PS 2. mi sono abbronzata più in un’ora di corsa che in una giornata a Camogli.

PS 3. non so se è una suggestione, ma stasera il b-side è terribilmente su (operazione #CdM working good!)

[Foto © Andrea Schilirò]

8 Comments

  • Rispondi aprile 6, 2014

    annabella senatore

    sei pazzesca, sei forte, sei la dimostrazione vivente del termine tenacia, sei una donna tutta da ammirare!! forza Elena, non arrenderti mai mai mai e corri corri..corri incontro alla vita. un abbraccio grande

  • Rispondi aprile 6, 2014

    Elena Polvani

    Sei una grandissima toraaaa!!! <3

  • Rispondi aprile 7, 2014

    costanza

    Grandissima Elena! Posso solo immaginare il treno di emozioni che ti è piombato addosso all’arrivo… chissà che soddisfazione 🙂

  • Rispondi aprile 7, 2014

    Valeria (RunningTillola)

    Quando sono passata, all’altezza del tuo numero, ti ho cercata ma eri già partita!!! Ce l’abbiamo fatta!!! Ora dobbiamo solo prepararci a questi 10k della WOtN che per me sono un passetto avanti ma ancora far far away dei 42k che mi aspettano a Novembre! Torno a londra contenta…di avere nella valigia una piccola medaglia…di aver un dolore assurdo all’anca…ma di avercela fatta (nonostante i cristoni di un paio di automobilisti non contenti del blocco del traffico!). Ho fatto solo un errore: correre con la musica! Era da almeno sei mesi, da quando ho ripreso a correre dopo l’operazione che non mettevo le cuffie e non mi sono fidata di riuscire a farcela senza! Avrei dovuto seguire i consigli del mio running buddy (povero, ha corso il primo tratto e l’ultimo con me!) che mi spronava a sentire il mio corpo e non StopTheRock!! Risultato: il povero asfalto del Sempione porta ancora i segni delle mie pedate tanto che andavo giú pesante perchè non ascoltavo il mio corpo!
    Vabbè…è andata…anche il pezzo della Fiera lo abbiamo passato indenni!!!
    Prossima tappa: wotn!
    Xx da Londra
    V

    • Rispondi aprile 7, 2014

      Elena Braghieri

      anch’io mai più musica, concordo! E dai che non siamo cadute come delle pere cotte, solo aver tagliato il traguardo è già un successo! Io in compenso accuso oggi i sintomi dell’insolazione… Baci!

  • Rispondi aprile 7, 2014

    Tiziana

    Che bello!!!
    Speravo proprio che scrivessi un post sulla MCM!!!! Dev’essere stata un’esperienza meravigliosa….lo si percepisce chiaramente dalla tue parole!!
    Ancora complimenti!!

  • Rispondi aprile 9, 2014

    Enrica

    Chissà se un giorno riuscirò anche io. Ho iniziato da poco più di un mese, è meno dura di quello che pensavo ma ammetto anche che non sono posso ancora dire di amare la corsa, piuttosto siamo nella fase di frequentazione. Però allo stesso tempo quando l’altro giorno sono riuscita a correre per 24 minuti consecutivi senza sosta (lo so che non è tanto ma per me che non facevo sport da più di due anni, se pilates si può definire sport, è stato tanto)ero felice come una bambina e mi sentivo proprio bene. Quindi grado per grado chissà quando sarà amore:)

  • Rispondi maggio 6, 2014

    kikka

    ho iniziato da due settimane, seguendo il programma principianti della wrtn, fa male tutto, bruciano le gambe, il fiato è ancora da spezzare, e ho tempi ridicoli…. ma oggi dopo i miei 4,8 misti corsa camminata ho un sorriso ebete che pare una paresi…..
    sono felice di aver iniziato, sono felice di continuare e sono felice di aver trovato in queste pagine una bella energia.
    per cui Grazie davvero Grazie, e COMPLIMENTI!
    ( da quello che resta della kikka 😉 enjoy )

Leave a Reply