Tu scappi, io corro.

“Me e te
Uno sorride di com’è, l’altro piange cosa non è
E penso sia un errore.”

Sei scappato a dicembre. Ti ho lasciato andare senza chiederti nulla.
So che ne avevi bisogno.
Io invece avevo bisogno di qualcosa di nuovo senza di te: qualcosa di emozionante da non poterti raccontare.

Ho iniziato a correre.

Tu sei scappato dai piccoli attimi di felicità che ti regalavo. Io gli attimi di felicità ho imparato a sudarmeli, con fatica e soddisfazione.
Mentre tu ti rotolavi nella tua tristezza e nella tua perenne irrealizzazione del cuore, io andavo a soddisfare il mio cuore altrove, senza fermarmi un attimo su me stessa e sul vuoto che avevi lasciato. Era bello sentire il profumo della mia libertà e pensare che tu avevi scelto di non essere libero.

Poi sei tornato. E hai iniziato a correre anche tu.

Erano due corse parallele. La mia era libera, la tua no. Ma mentre correvi pensavi a me, e questo mi bastava.
“Hai ragione, è bellissimo”, mi avevi detto. Sorridevo: alla fine non ero riuscita a tenermi per me nemmeno un’emozione, avevo dovuto condividere con te anche quella della corsa.

Condividere le mie gioie con te: il nostro rapporto è nato così, condividendo. Abbiamo iniziato timidamente. Condividevamo i nostri weekend separati. Condividevamo una fetta di torta a pranzo. Poi abbiamo iniziato a condividere il cuore.
Quando volevo punirti, non condividevo.
Correndo, ho iniziato a condividere con altri. Il casino è che cercavo te negli altri.

E così ora te ne vai, e poi torni, e poi te ne vai ancora.
Ma io corro sempre, non ho smesso un attimo.
Corro via da te ogni volta che ti allontani.

Che poi, alla fine, torni sempre.

Non riesco a stare lontano da te, sparisco per settimane ma poi non riesco. Scusa, ma è più forte di me, non riesco a lasciarti in pace.

E io sono sempre qui, pronta a correrti incontro, a braccia aperte, in quel viale largo e dritto che taglia in due il Sempione, quello che quando lo imbocco inizio a correre più veloce, perchè penso che alla fine ci sei sempre tu, in un tramonto caldo, accecante e indimenticabile.

[Foto © Andrea Schilirò]

30 Comments

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Benedetta

    Sei speciale Elena.
    Un abbraccio

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Elisabetta

    bellissima foto. alla fine del tramonto ci sei tu in quanto elena.

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Manuela

    Dritta al cuore.
    Un bacio,
    Manu D

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Ilaria

    Leggendoti ho avuto una stretta al cuore…mi ha lasciato senza parole. Un bacio

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Daria

    Semplice e diretta, come sempre.

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Giulia

    Ho letto questo post e mi hai fatta commuovere 🙂 Corro poco e male proprio come te. Chi scappa (e non torna più) è anche la stessa persona con cui ho tentato di condividere il mio running. Non ha saputo nemmeno dire “Hai ragione, è bellissimo”, quel pezzetto di cuore però me lo sono ripresa di corsa. Sai, si è un pochino gelosi delle cose speciali che si hanno… Devo solo imparare a condividerle meglio, proprio come te.
    P.s. banale e melense… Se ti conoscessi, saresti un’amica “grande e saggia”, solo perché ho poco più di 20 anni e sempre a caccia di piccoli consigli.
    Un abbraccio

    • Rispondi aprile 23, 2014

      Elena Braghieri

      sarei zia Braghy! 🙂

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Sere

    Non c’è niente di paragonabile ad una Donna quando è forte, sincera e profonda come lo sei tu.

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Pierpaolo

    Correre e scappare è divertente anche io corro… Ma a un certo punto ti devi fermare… Per riprendere fiato o perché dove sei ti piace. E chi ti vuole bene (davvero) si ferma con te… Perché stare fermi insieme è più divertente che correre da soli…

    • Rispondi aprile 16, 2014

      Elena Braghieri

      anche fermarsi da soli è bello, a volte :))

  • Rispondi aprile 16, 2014

    elena

    Sei bellissima in questa foto!Mi hai fatto venir voglia di correre

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Vanessa

    Ma quanto sei bella bellissima bellerrima?

  • Rispondi aprile 16, 2014

    CRISTINA

    SEI UNICA ELENA!!! RIESCI A TRASMETTERMI UN’ENERGIA POSITIVA INFINITA….. GRAZIE DI CUORE…..

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Laura

    Grazie. Grazie di cuore – dobbiamo lasciare andare le persone che amiamo.

    • Rispondi aprile 16, 2014

      Elena Braghieri

      sì. amore è lasciare liberi. <3

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Milena

    Sei meravigliosa (in ciò che scrivi, in questa foto)… Un bacio. Milena

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Elle B.

    Bellissima, as usual <3

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Carlotta

    E’ straordinario come riesci ad esprimere quello che in tante abbiamo dentro. Magari una volta o l’altra comincerò anche a correre 🙂

  • Rispondi aprile 16, 2014

    Martina

    Le tue parole mi hanno commosso!!!con le tue foto, i tuoi sorrisi e le tue parole trasmetti, ogni giorno, tante emozioni, sei una Donna con la D maiuscola;)un grande abbraccio virtuale Elena. Marti

  • Rispondi aprile 17, 2014

    costanza

    Sarà che ho la lacrima facile oggi, ma quanto hai scritto mi ha molto emozionato… Perché mi capita spesso di lasciar andare, non cercare e correre per poi non pensare. E alla fine quando è il momento di riaprire le braccia (e il cuore), lo faccio. Sempre. Perché in fondo non è anche questo amore?
    Costanza

    Ps: splendida questa foto 🙂

  • Rispondi aprile 18, 2014

    Francesca

    Già.. Alla fine tornano sempre… Se solo capissero che restare è molto più facile..

    • Rispondi aprile 23, 2014

      Elena Braghieri

      spesso scappano per inquietudine. spesso scappano per proteggerci. io lo so che lui scappa per proteggermi. per questo continuo ad aspettarlo.

  • Rispondi aprile 22, 2014

    Enrica

    Ferma in questa foto sei bellissima!

  • Rispondi aprile 23, 2014

    Marta

    Stupenda,sotto ogni aspetto. Ti ammiro tanto

    • Rispondi aprile 23, 2014

      Elena Braghieri

      🙂

  • Rispondi aprile 23, 2014

    Marion

    Dimmi che non è un capricorno.

  • Rispondi aprile 25, 2014

    Martina

    Bellissima! ti seguo da un pò su instagram ma solo adesso leggo il tuo blog. E tu scappi io corro rispecchia proprio il momento che sto vivendo….al contrario però! io scappo e lui corre ahimè

  • Rispondi aprile 30, 2014

    YAZMIN

    Perché mentre lui scappa e ritorna non sapendo bene cosa volere…il tuo cuore dirà SEMPRE E COMUNQUE (NOI)..
    Dritta al cuore sei arrivata!
    Continua così zia Braghy!
    poco più di vent’anni pure io….

  • Rispondi luglio 5, 2014

    Sara

    Ciao Elena,leggo per la prima volta stasera il tuo blog e sento un energia nuova e positiva invadermi..un energia che fatico a trovare nella mia vita in questo momento,ma che continuo a cercare e stasera l ho trovata nelle tue parole..grazie..perché cè tanto bisogno di queste parole..

  • Rispondi luglio 27, 2014

    annabella senatore

    non ho parole..per la troppa bellezza che mi arriva dalle tue

Leave a Reply